MENU

Tangenziale di Tirano: il progetto esecutivo è stato approvato

CRONACA - 23 12 2020 - Redazione

CONDIVIDI

/tirano

Il Sindaco di Tirano Franco Spada ha annunciato l'approvazione del progetto esecutivo della tangenziale di Tirano. Il primo cittadino ha avuto conferma diretta dall'Ing.Giancarlo Luongo di ANAS.

 

"A brevissimo - spiega Spada - partirà il bando di gara da parte di ANAS (il responsabile del procedimento Vincenzo Luongo mi comunica che se riescono, questo avverrà entro fine 2020 e comunque, al massimo, nei primi giorni di gennaio)".

 

La consegna dei lavori è attesa in tarda estate, presumibilmente ad inizio settembre. Contestualmente alla procedura del bando di gara, al termine della stagione agricola 2021, partiranno anche gli espropri con la reale occupazione dei lotti interessati.

"Lavoro di tanti anni su questo progetto - conclude il primo cittadino - e alla fine c'è gran soddisfazione. Evviva!".

LASCIA UN COMMENTO:

DEVI ESSERE REGISTRATO PER POTER COMMENTARE LA NOTIZIA! EFFETTUA IL LOGIN O REGISTRATI.

1 COMMENTI

30 12 2020 14:12

Méngu

Leggo: “Lavoro di tanti anni su questo progetto - conclude il primo cittadino - e alla fine c'è gran soddisfazione. Evviva!". Questo “ Evviva “ del Sindaco di Tirano Franco Spada mi suona come l’esultanza di un onesto mendicante che dopo tanti affanni, riesce finalmente ad avere un pasto al giorno. Questo “ Evviva “ doveva suonare, a mio parere, come un “ finalmente, perché era d’obbligo! “. Sondrio ha avuto la sua tangenziale, Morbegno e Bormio anche. Tirano, per anni e ancora ora, è un budello e una fossa dove passa l’intero traffico dell’Alta Valtellina e della Val Poschiavo . Non era forse d’obbligo averla, per la salute fisica e morale dei cittadini tiranesi, che per anni e anni si sono bevuti il coktail di fumi del traffico veicolare che rinsecchiva persino gli aceri del Viale di Madonna di Tirano ? Non spettava forse d’ essere ascoltato l’affanno e l’impegno di tantissimi cittadini, di due Sindaci, di qualche Politico con le tantissime conferenze e promesse, che quella strada fosse approvata definitivamente ? Personalmente ho visto tre progetti, ( anche a due corsie ) , poi sempre più modificati , ristretti sino a diventare , chiamiamola ora così , “una variante di Tirano” , che toglie il traffico in centro e sul “ tirùn de Vìla “? Speriamo che questa variante non abbia qualche impuntamento nella zona del Campone anche per il gelo ! Sì , è vero , sono stati tanti anni di lavoro sulla carta . Il desiderio della Tangenziale è durato quarant’anni. Molti sono morti con la sua visione futura negli occhi. Probabilmente, data la mia età, succederà anche a me. Desidero dire una sola cosa che spero qualcuno legga e tenga in considerazione. Quando sarà finalmente tracciata sul terreno questa “ Variante “ , prevedo nell’inaugurazione, uno stuolo di Politici e Amministratori . Quando taglieranno il nastro inaugurale ricordino con enfasi nei loro discorsi che la strada è nata con impegno di molti, moltissimi cittadini, di valanghe di articoli per far capire la necessità della strada. Ricordino l’ impegno di due Sindaci di Tirano. Penso che se si dovessero suddividere i meriti dei tiranesi e della gente che hanno “ donato “ i loro terreni agricoli strappati alla rovine dell’Adda dai nostri vecchi, i centimetri di quella strada non basterebbero per segnare i loro nomi. Ricordino un nome per tutti: l’architetto Bettini Giancarlo che con la sua valanga di scritti critici e costruttivi ha contribuito a far capire ai cittadini, ai Politici, ai Sindaci l’importanza dell’opera . Chi taglierà quel nastro, in quel colpo di forbice, rammenti che c’è l’anima di molta gente comune.