MENU

Le vincite più importanti nella storia delle slot machine

ECONOMIA E POLITICA - 14 07 2020 - Redazione

CONDIVIDI

/slot

Le slot machine, attrazioni puntualmente colorate, divertenti e dalle sonorità accattivanti, rappresentano di certo i giochi più apprezzati e ricercati dagli amanti del casinò. Anche gli italiani sono grandi appassionati del gioco d’azzardo e dato che alcune versioni online delle slot possono essere giocate gratuitamente, è sempre possibile fare pratica. Nell’immaginario collettivo, però, le slot vengono sempre associate alle vincite milionarie che possono comportare. La storia dei casinò narra infatti di diversi casi in cui le vite degli appassionati del gioco d’azzardo sono state completamente stravolte.

 

Non tutti coloro che sono stati baciati dalla dea bendata, comunque, si sono comportati allo stesso modo. Le vincite alle slot machine più ricche della storia celano talvolta retroscena intriganti: in ogni caso, c’è stato anche chi si è dedicato alla famiglia, chi ha continuato a lavorare e chi ha preferito godersi i milioni poco alla volta. Insomma, ognuno reagisce a modo suo di fronte a una notizia del genere. Ciò che rimane indiscusso è che si tratti di una delle gioie più belle che possano capitare per sé e per gli altri.

 

A volte la fortuna è talmente sfacciata che è capace di incrociare per due volte la strada dello stesso giocatore, in barba a chi sfida la sorte da anni senza ottenere successi. Un doppio jackpot, ad esempio, fu centrato nel 1998 da una donna pensionata, che per ragioni di lavoro si era trovata spesso al casinò “Palace Station” di Las Vegas. Nel corso di quell’anno la signora aveva già ottenuto una vincita di 680.000 dollari, poi arrivarono addirittura 27 milioni e mezzo a novembre. Nel marzo 2002, al Casinò Bally’s di Las Vegas, una donna provò invece una slot in attesa di fare colazione e conquistò il jackpot da 22 milioni di dollari: una doppia sorpresa dato che all’inizio lesse male la cifra sullo schermo e per un po’ di tempo pensò di aver vinto 2 milioni.

 

Più di recente, nel 2012, al Casinò Bellagio di Las Vegas, un giovane militare che si trovava insieme agli amici infilò 100 dollari nella “Money Vault Millionaires Seven”, per poi ritrovarsi in mano ben 2,9 milioni e ricevere i complimenti anche di Obama, considerando che pochi giorni prima si era reso pubblicamente disponibile per la donazione del midollo osseo. Una storia sicuramente più avvincente di quella del Casinò Desert Inn di Las Vegas, dove una cameriera a fine turno giocò i 27 dollari ricevuti per mancia vincendo quasi 35 milioni di dollari, decidendo comunque di conservare ancora per un po’ il lavoro in modo da non lasciare in difficoltà le colleghe e il management del casinò.

 

I racconti di chi stravince al casinò contengono sempre curiosità interessanti. Non poteva che essere così anche per la vincita più grande della storia, risalente al 21 marzo 2003: una data che per un giovanissimo ingegnere di Los Angeles è rimasta scolpita nella memoria. Al Casinò Excalibur di Las Vegas, 100 dollari giocati poco dopo mezzogiorno fruttarono all’anonimo vincitore 39 milioni di dollari. Il ragazzo concordò con lo staff del casinò un incasso “rateale” di 1 milione e mezzo all’anno per 25 anni. Chissà che non sia stata una trovata per garantirsi gli agi vita natural durante, senza rischiare di sperperare tutto in breve tempo, magari con acquisti incessanti o investimenti sbaglianti.

LASCIA UN COMMENTO:

DEVI ESSERE REGISTRATO PER POTER COMMENTARE LA NOTIZIA! EFFETTUA IL LOGIN O REGISTRATI.

0 COMMENTI