MENU

I 25 alberelli morti di via Rudùn in Tirano

CRONACA - 25 07 2022 - Ezio (Méngu)

CONDIVIDI

/alberello

Veder morire la natura è sempre un dispiacere. Si piange per i nostri morti ma non da meno ci dispiace vedere 25 alberelli posati con grazia e sorretti da impalcatura che doveva proteggerli da venti impetuosi e che poteva piegarli. Ora l’impalcatura sorregge i 25 alberelli secchi o per causa dell’arsura o per le malattie delle piante. Io non so a chi dare la colpa dell’accaduto ma se fosse stata per colpa della mano dell’uomo che non le ha opportunamente bagnate in questi tempi infuocati il fatto sarebbe increscioso e a qualcuno  bisognerebbe dar il “premio” per trascuratezza.  Se invece la causa fosse per malattia trasmessa dalle fitte sterpaglie di quella grande estensione di terra posta a lato e che a me pare una “tundra”  perfino abbandonata dai tre magnifici asini, che con dovizia mandibolare  brucavano le erbacce rendendo quella piana un sito accettabile , occorrerebbe  intervenire per bonificare quel sito, almeno tagliando  le erbacce. Fa ancora più specie vedere in mezzo a quel sito una grande torre faro; il che fa pensare che quello spazio così incolto era stato ritenuto utile  per altre occasioni poiché i prati o le tundre in genere non sono illuminati. Non da meno, vedendo i vialetti in massello grigio presso le piante secche (  sèchi cùma ciòo ) fa  ancor più dispiacere vedere l’erba alta crescere tra i masselli. Questo a me pare grande incuria!  A parere mio è inutile spendere soldi dei contribuenti per abbellire e rendere la strada del Rudùn graziosa quando poi non si riesce a manutenerla con dignità . Dunque? Facciamo degli abbellimenti ma nel conto economico mettiamoci poi anche l’attenzione e il costo per la cura, o a mio parere, è forse meglio non fare nulla. Almeno la gente attenta e che cura le cose non si rode il fegato!

 

Ezio (Méngu)

GALLERY

LASCIA UN COMMENTO:

DEVI ESSERE REGISTRATO PER POTER COMMENTARE LA NOTIZIA! EFFETTUA IL LOGIN O REGISTRATI.

0 COMMENTI