MENU
INTORNO TIRANO CONSIGLIA
sciare

28 12 2021

Spezia Assicurazioni

Obbligo di presentarsi sulle piste da sci con una polizza assicurativa: ecco cosa fare

Sciare, anno nuovo, regole nuove! Dal primo gennaio 2022 viene introdotto l’obbligo di presentarsi sulle piste da sci con una polizza assicurativa che copra la Responsabilità Civile verso terzi.

 

Attiva la tua polizza RC vita privata e assolvi agli obblighi di legge! CLICCA QUI

 

La stagione sciistica riparte con grandi novità dal punto di vista normativo perché il Decreto Legislativo n. 40 del 28 febbraio 2021, introduce importanti misure in materia di sicurezza nelle discipline sportive invernali e stabilisce almeno un paio di grossi cambiamenti.

 

In primo luogo, sarà obbligatorio per sciare sul territorio italiano possedere un’assicurazione Responsabilità Civile verso Terzi, che mutua dal Codice della strada il principio secondo il quale per circolare è necessario possedere una copertura assicurativa per i danni involontariamente cagionati a terzi.

 

Nel caso di scontro tra due sciatori si presume che ciascuno di essi abbia ugualmente concorso a produrre i danni eventualmente occorsi. Questo sta a significare che in caso di incidente, essendo estremamente difficile stabilire le responsabilità dell’evento, la colpa e la responsabilità saranno da imputare in parti uguali ad entrambe gli sciatori, con obbligo di risarcire il soggetto con il quale abbiamo avuto l’incidente; da qui la necessità della polizza assicurativa. In questi casi non bisognerà sottovalutare anche la necessità di avere una copertura assicurativa per la tutela legale per non incorrere in problemi per difenderti in caso di incidente.

 

Stipulare con Spezia Assicurazioni una polizza di RC vita privata, oltre ad avere un costo contenuto, ti consente di essere protetto ventiquattro ore su ventiquattro per tutti gli eventi per i quali la legge ti ritiene responsabile mentre l’acquisto della polizza assieme allo skipass, a causa di un costo di pochi euro, tutela solo per le poche ore della sciata e solo per l’evento specifico dell’incidente sugli sci (cosa accadrebbe se voi faceste inavvertitamente cadere un altro sciatore dentro un rifugio e quello si rompesse una gamba?).

 

Infine, la nuova legge vieta di sciare sotto l’effetto di alcolici fatto che comporterebbe un’aggravante in caso di incidente e che potrebbe annullare le coperture assicurative, abbiate quindi cura di verificare se la vostra polizza vi protegge anche in questi casi.

 

Per riassumere:

  • attenzione a massimali, scoperti e franchigie;
  • polizze limitate nelle coperture, generano risarcimenti parziali.

Pigotta unicef

20 12 2021

Sconfinando

La Pigotta made in Tirano adotta l’Unicef

La Pigotta è una bambola di pezza speciale e irripetibile che, anno dopo anno, ha conquistato il cuore di milioni di persone grazie al suo spirito solidale.

 

In dialetto lombardo la Pigotta era la tradizionale bambola di pezza realizzata a mano nel periodo dopoguerra da chi non aveva i mezzi per comperare giochi. I materiali usati erano stracci, tessuti di recupero o di scarto che venivano cuciti a mano creando così delle bambole uniche.

 

Nell’88, una volontaria milanese dell’UNICEF di origine americana decise di promuovere una raccolta fondi attraverso la creazione e la vendita di una bambola di pezza realizzata a mano. Il progetto ebbe così tanto successo che UNICEF adottò questa iniziativa. Da allora sono  coinvolti, nella realizzazione delle Pigotte, volontari nei centri anziani, nelle scuole, nelle associazioni, nelle strutture di detenzione, ma anche mamme e nonni.

 

Ogni Pigotta è unica ed è frutto della fantasia e della creatività di chi la realizza. Ad ogni bambola viene data una carta d’identità con il nome di chi l’ha ideata e cucita e il luogo di provenienza.

 

Come recita il foglio allegato alla bambola “chi realizza la Pigotta insieme a chi l’adotta crea un cerchio di solidarietà e dona a un bambino un kit salvavita per ridurre il pericolo di mortalità nei suoi primi cinque anni di vita. Il kit prevede, a seconda dei Paesi, vaccini, dosi di vitamina A, antiparassitari, antibiotici, zanzariere antimalarica, kit ostetrico per la nascita sicura.”

 

Grazie alle 850 mila Pigotte adottate nel mondo sono stati raccolti 17 milioni di euro e sono stati salvati, da quel lontano 1988, 3,2 milioni di bimbi!

 

Dall’ impegno degli studenti delle classi seconda e terza SSAS (Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale) dell’Istituto Pinchetti, coordinati dalla Professoressa Lo Iacono di Metodologia Operativa, sono state confezionate delle bellissime Pigotte che potete acquistare a SCONFINANDO.

 

OFFERTA MINIMA PER ADOTTARE UNA PIGOTTA 20 EURO.

 

Puoi trovare storie di prodotti e di persone presso la Bottega del Commercio equo in Largo Pretorio a Tirano o tenendoti aggiornato tramite le nostre pagine social Facebook e Instagram.

Battaglia Andeer Granit AG

02 12 2021

Annuncio pubblicitario

Battaglia Andeer Granit: ricerca personale

Battaglia Andeer Granit AG (https://andeergranit.ch/)

 

Per la nostra cava a Andeer cerchiamo in data da convenire:

 

collaboratore con licenza svizzera di brillamento A ed ev. B
con esperienza macchine perforatrici.

 

Inviare CV completo a:

Battaglia Andeer Granit AG
Claudio Battaglia
Grava 121
7440 Andeer
info@andeergranit.ch
Per informazioni: Tel. 081 632 15 15

promo natale

01 12 2021

Annuncio pubblicitario

Sconti irripetibili con il calendario dell'avvento della Farmacia Basilica

L'attesa del Natale è più divertente e conveniente in Farmacia Basilica.

Con il calendario dell'avvento scopri ogni giorno una nuova offerta!

Le migliori marche di dermocosmesi a prezzi irripetibili, extra sconti su servizi e prodotti pensati per tutta la famiglia!

 

Come funziona?

Semplicissimo!

Seguici sui social, Facebook e Whatsapp (+393483044616)

Ogni mattina sveleremo l'offerta del giorno!!

Ricorda che l'offerta vale solo per la giornata di pubblicazione ma se non riesci a passare in farmacia puoi prenotare il tuo prodotto contattandoci tramite telefono o whatsapp.

sciare assicurati spezia

01 12 2021

Spezia assicurazioni

Tornare a sciare con la giusta copertura assicurativa

La stagione sciistica è alle porte, e in molti si preparano a inforcare gli sci dopo due anni in cui gli impianti sono rimasti fermi, ma questa stagione riparte con grandi novità dal punto di vista normativo. Il Decreto Legislativo n. 40 del 28 febbraio 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 3 aprile 2020, introduce importanti misure in materia di sicurezza nelle discipline sportive invernali e stabilisce almeno un paio di grossi cambiamenti.

 

In primo luogo, dal 1° gennaio 2022 sarà obbligatorio per sciare sul territorio italiano possedere un’assicurazione RCT (Responsabilità Civile verso Terzi), come specifica l’articolo 30, che mutuando dal Codice della strada il principio secondo il quale per circolare è necessario possedere una copertura assicurativa, dice che:

Lo sciatore che utilizza le piste da sci alpino deve possedere una assicurazione in corso di validità che copra la propria responsabilità civile per danni o infortuni causati a terzi. È fatto obbligo in capo al gestore delle aree sciabili attrezzate, con esclusione di quelle riservate allo sci di fondo, di mettere a disposizione degli utenti, all’atto dell’acquisto del titolo di transito, una polizza assicurativa per la responsabilità civile per danni provocati alle persone o alle cose.

 

Da sottolineare che quest’obbligo si è reso necessario a causa di un ulteriore grosso cambiamento che la legge ha apportato al mondo dello sci, e nello specifico, al fatto che l’art. 28 di detto Decreto legislativo stabilisce che:

Nel caso di scontro tra sciatori, si presume, fino a prova contraria, che ciascuno di essi abbia concorso ugualmente a produrre i danni eventualmente occorsi.

 

Questo sta a significare che in caso di incidente tra due sciatori, essendo estremamente difficile stabilire le responsabilità dell’evento, si presume che la colpa sia da imputare in parti uguali ad entrambe i soggetti (salvo ovviamente il caso in cui dall’accertamento dei fatti, magari grazie all’intervento delle forze dell’ordine, si evidenzino responsabilità diverse), portando ad una divisione automatica della responsabilità in parti uguali e generando l’obbligo di risarcire il soggetto con il quale abbiamo avuto l’incidente.

 

Il punto risulta di particolare interesse dal punto di vista assicurativo cambiando in modo radicale le precedenti regole che vedevano il gestore degli impianti obbligato a stipulare un contratto d’assicurazione per tutelarsi per danni subiti dagli utenti per fatti derivanti dalla sua responsabilità, ma nulla prevedeva per le responsabilità degli sciatori che ne rispondevano secondo la legge, ma senza delle norme specifiche.

 

Ovviamente sono state previste delle sanzioni amministrative per la mancanza di un’adeguata copertura assicurativa, e queste vanno dai 100 ai 150 euro, più il ritiro dello skipass.

 

Adesso invece sarà necessario presentarsi ai “cancelletti di partenza” muniti di una buona copertura assicurativa! È ovvio che sarà sempre possibile acquistare in biglietteria detta polizza, ma sarà certamente più conveniente stipulare una polizza di RC vita privata, che oltre ad avere un costo contenuto, consente di essere protetti ventiquattro ore sui ventiquattro per tutti gli eventi per i quali la legge ci ritiene responsabili nei confronti di un terzo. L’acquisto assieme allo skipass anche se di pochi euro tutela solo per quelle poche ore e solo per un evento specifico (incidente sugli sci) mentre la nostra polizza vi tutala in ogni momento (cosa accadrebbe se voi faceste inavvertitamente cadere un altro sciatore dentro un rifugio e quello si rompesse una gamba?).

 

Da non dimenticare, come altra importante novità, che questa legge vieta di sciare sotto l’effetto di alcolici, fatto che comporterebbe un’aggravante in caso di incidente e che potrebbe pregiudicare le coperture assicurative (abbiate cura di verificare se la vostra polizza vi protegge in questi casi).

 

Per riassumere:

  • vi è l’obbligo di stipulare una polizza responsabilità civile;
  • attenzione a massimali, scoperti e franchigie;
  • polizze limitate nelle coperture, generano risarcimenti parziali o nulli;
  • sanzioni amministrative per mancanza di copertura assicurativa: €150 e ritiro skipass;
  • divieto di sciare stato d’ebbrezza (sanzione da €250 a €1.000).

 

Per maggiori informazioni potete rivolgervi a Spezia Assicurazioni cliccando su questo link: https://clicqui.net/2AAUb#!.

csvp

11 11 2021

Offerta di lavoro

Ospedale San Sisto di Poschiavo cerca una/un medico anestesista

Il Centro sanitario Valposchiavo (CSVP), situato in Valposchiavo nel Cantone dei Grigioni (Svizzera), garantisce un approvvigionamento sanitario di base in ambito acuto e ambulatoriale (Ospedale San Sisto) e dispone per la lungodegenza di una Casa Anziani e di un reparto presso l’Ospedale San Sisto. Il servizio d’assistenza a domicilio (Spitex) completa l’erogazione di prestazioni sanitarie sul territorio della valle.

 

Per completare il team anestesiologico dell’Ospedale San Sisto il CSVP cerca, a partire da subito o in data da convenire

 

una/un medico anestesista

 

disposta/o a prestare servizio 1 giorno a settimana su base elettiva.

 

Per informazioni è possibile rivolgersi al chirurgo Dr. med. Tarcisio Menghini, numero di telefono 0041 81 834 61 72 o all’indirizzo di posta elettronica: tarcisio.menghini@hin.ch.

 

Gli annunci, corredati da Curriculum Vitae e attestati di lavoro, sono da inoltrare per posta elettronica, al più tardi entro venerdì 3 dicembre 2021, al seguente indirizzo: risorse.umane@csvp.ch.

europa

16 10 2021

Tirano

Europeismo e sovranismo, se ne parla al Mosaico

Un altro incontro è in programma mercoledì 20 ottobre alle 20.30 alla libreria 'il Mosaico' di Tirano. Qui avrà luogo un dibattito che verterà sulla contrapposizione tra europeismo e sovranismo, tema d'attualità dopo la richiesta avanzata da 12 Paesi dell'Ue di poter erigere muri anti immigrati e la sentenza della corte costituzionale polacca, che ha sancito la preminenza della legislazione nazionale su quella europea.

 

Saranno menzionati inoltre i gravi fatti avvenuti a Roma ad opera di chi si dichiara patriota e ha in spregio le istituzioni europee. La partecipazione alla riunione è aperta al pubblico.

Ferrari Auto filiale

04 10 2021

Da non perdere

Ferrari Auto, a Tirano vendita diretta di veicoli 4x4

Lo sviluppo e la crescita della Ferrari Auto continua senza sosta. Dopo l'ottenimento dell'Attestato di eccellenza 2020 e 2021 da parte di AutoScout24, il più grande marketplace automotive europeo, l’azienda gestita da Johnny Ferrari punta sulla vendita di veicoli anche nella sua filiale di Tirano, dove un nuovo venditore è a completa disposizione di tutti coloro che necessitano informazioni e preventivi.

 

La sede abduana, infatti, è specializzata nella vendita di veicoli 4x4, sia Km0 che usato prima scelta. Oltre al servizio di vendita, la Ferrari Auto si occupa anche della valutazione dell'usato che viene ritirato, dei finanziamenti su misura, delle polizze assicurative aggiuntive e della garanzia estendibile.

 

La filiale di Tirano, inaugurata sul Viale Italia il 26 ottobre 2020, è inoltre un'officina specializzata, che offre servizi per la cura e la manutenzione dell'auto tra cui, tagliando, vendita e sostituzione gomme e cerchi, riparazioni varie ed elettrauto.

 

Con l'abilitazione professionale nella vendita di veicoli 4x4,  Ferrari Auto punta a diventare sempre di più un autosalone Multibrand completo e all'avanguardia nel suo settore.

Tirano, riaprono le iscrizioni ai corsi di lingua

06 09 2021

Tirano

Libreria Il Mosaico, riaprono le iscrizioni ai corsi di lingua

Quest'anno proponiamo corsi di inglese e tedesco, spagnolo, francese, portoghese/brasiliano, cinese, giapponese.

Per le prime due lingue attiviamo sia il corso per principianti assoluti sia corsi avanzati (A2, B1, B2 e C1).

 

Le lezioni, organizzate in moduli della durata base di 30 ore, verranno tenute sia in aula sia online: in pratica, chi può le segirà in presenza, chi non può, o chi vive troppo lontano da Tirano per parteciparvi, le frequenterà in remoto.Alcune importanti novità rispetto alle edizioni passate concernono:

- il luogo in cui si svolgeranno le incontri. Quest'anno le lezioni si terranno in un'aula destinata appositamente allo scopo, attrezzata, dotata di impianti appropriati, illuminazione e allacciamenti internet;

- le lezioni verranno registrate e messe a disposizione dei corsisti desiderosi di visionarle;

- per tutte le lingue sono previsti percorsi individuali o per piccoli gruppi, con lezioni intensive condotte da docenti qualificati.

 

Il costo delle lezioni di gruppo (6-12 partecipanti) e' di €350,00 più materiale didattico (€30,00). La tariffa per i gruppi di minor dimensione è il seguente:

- 2 partecipanti: €1.200,00 a testa

- 3 partecipanti: €800,00 a testa

- 4 partecipanti: €600,00 a testa

- 5 partecipanti: €480,00 a testa

- 6 partecipanti: €400,00 a testa

- oltre i 6 partecipanti: €350,00 a testa

Per info, chiamare o mandare messaggio whatsapp al munero 3455654839 (Alberto)

movida fitness logo

30 08 2021

Riprendono i corsi Movida Fitness

Corso di Movita Fitness con Michela per stare in forma e ridurre lo stress.

Per maggiori informazioni consulta la locandina

borse Sakura

03 08 2021

Tirano

Economia circolare con le borse Soruka a Sconfinando

Estrarre risorse –produrre - consumare- dismettere è la sintesi dell’economia capitalistica, o lineare, per la quale l’importante è la quantità di beni prodotti, a prescindere dal loro utilizzo, dalla loro durata e dalla sostenibilità dei processi di produzione.  Il concetto si può anche riassumere con “Take, Make, Waste” cioè prendere, produrre e sprecare.  All’antitesi di quella lineare, c’è l’economia circolare, di cui esistono centinaia di definizioni di “esperti”, ma che può essere spiegata   semplicemente con un altro slogan, quello delle tre R: riciclare, riusare, ridurre

Un nuovo sistema che ha l’ambizione di affrontare sfide come quelle contro il cambiamento climatico, l’accumulo di rifiuti, l’inquinamento, attraverso la produzione di oggetti destinati ad una lunga durata, il loro riutilizzo, riparazione, rigenerazione. I materiali di scarto diventano input per altri processi e nuove risorse.

È un po’ quello che succede in natura dove la circolarità è un principio guida e dove i rifiuti di qualcuno sono cibo di qualcun altro e attraverso complessi cicli a cui partecipano batteri, funghi e piccoli insetti le molecole sono smontate e riutilizzate all’infinito.

Riusciremo in futuro a far affermare questo nuovo e nello stesso tempo antico sistema (ricordiamoci che nelle società preindustriali tutto era riutilizzato e non esistevano sprechi)? Sicuramente il primo passo è una maggiore consapevolezza nei nostri acquisti. È necessario non fermarsi alla convenienza ma valutare se la produzione dell’oggetto ha seguito criteri di sostenibilità e, non meno importante, di rispetto del lavoro dell’uomo (giusta retribuzione, condizioni di lavoro accettabili).

La nostra Bottega propone degli oggetti realizzati seguendo la filosofia dell’economia circolare, si tratta delle borse   e dei portafogli della linea SORUKA, prodotti in India da piccoli artigiani indipendenti e distribuiti da Original Arts, realtà spagnola importante nel mondo del commercio equo e solidale.  Come potrà constatare chi visiterà il negozio, borse e portafogli sono colorati, simpatici e originali, robusti e nello stesso tempo comodi e leggeri. Ognuno è diverso dall’altro perché sono creati utilizzando i residui di altre lavorazioni; si parte cioè da scarti e materiali di recupero cercando di riutilizzarli tutti ed evitare qualsiasi spreco. Sono quindi oggetti nati con l’obiettivo di rendere più “ecologica” la filiera della pelletteria, un settore in genere molto inquinante.  Il processo di produzione è manuale, a zero rifiuti e con basso uso di energia. Non va trascurato neanche l’aspetto sociale: gli artigiani si specializzano in tecniche tradizionali, migliorano le loro competenze, lavorano in un ambiente sicuro, sono tutelati e pagati adeguatamente, secondo le norme Fairtrade e naturalmente sono tutti maggiorenni

Inoltre le nostre borse e portafogli hanno uno stile unico, che va oltre le mode del momento, quindi potremo sfoggiarli a lungo, non dureranno solo una stagione!

 

Questi e altri oggetti vi aspettano presso la bottega in Largo Pretorio, 5 a Tirano. Se siete curiosi, troverete news e aggiornamenti sulle nostre pagine Facebook e Instagram.

Alberto Cacciari

02 08 2021

Annuncio pubblicitario

Compleanno da non perdere con XXLOVES: omaggi, sconti e super ospite!

Festeggia con noi il primo compleanno del negozio XXLOVES! Venerdì 6 agosto, a Tirano, presso il negozio di abbigliamento e intimo per tutte le donne curvy e over (dalla taglia 46 e oltre), avremo un ospite speciale, lo stilista Alberto Cacciari, che presenterà le nuove collezioni autunnali, consigliando ad ognuna di voi le migliori soluzioni in base a gusti e fisicità.

 

Lo stilista di fama internazionale, attivo nel settore da 37 anni, dal 1999 si è specializzato in moda curvy femminile. È stato stilista esclusivo, per due edizioni, di Miss Italia, aprendo la forbice della fisicità delle partecipanti e vestendo le modelle con il marchio Keyrà.

 

Per festeggiare il primo anno di attività, venerdì 6 e sabato 7 agosto (mattina), vi aspettano omaggi e sconti speciali! In più, c'è la possibilità di degustare un menù tipico valtellinese in compagnia di Alberto, che ha deciso di trascorrere il proprio compleanno in Valtellina, e il suo staff. Per maggiori informazioni è possibile contattare Mariangela al numero +39 340 270 9201.

 

Appuntamento: venerdì 6 agosto dalle 16:30 fino a sera e sabato mattina.

XXLOVES - Viale Italia 190, Tirano (vicino alla Basilica della Madonna di Tirano). 

Tabea Martin

24 06 2021

Annuncio pubblicitario

Spazio alla danza!

Il 3 e 4 luglio 2021 andrà in scena a Poschiavo la compagnia di danza Tabea Martin (Basilea)

In seguito all’annullamento dell’edizione della primavera 2020 di Steps, il principale Festival della danza svizzero, Steps aveva deciso di presentare non appena possibile le coproduzioni in programma. Finalmente ci siamo! Lo spettacolo «Nothing Left» della coreoghrafa Tabea Martin andrà in scena a Poschiavo il 3 e 4 luglio prossimi.

 

Dopo svariati annullamenti finalmente ci siamo: il 3 e 4 luglio 2021 la compagnia di danza Tabea Martin di Basilea farà tappa a Poschiavo con lo spettacolo “Nothing Left”.

“Nothing Left” è uno spettacolo di danza che si occupa della perdita di chi ci sta accanto, dell’altro. La morte è universale quanto la nascita e tuttavia resta una tematica delicata e nascosta. Scostandosi dai soliti tabù, il desiderio di Tabea Martin è quello di fronteggiare il momento e riflettere: come affrontiamo la morte delle persone? Che pensieri e sensazioni abbiamo dopo una perdita? Come reagisce il nostro corpo? Come rielabora il lutto? Come soffre, e come supera il dolore?

 

L’arte è preziosa e quella della danza lo è in modo particolare, dato che ogni singolo movimento, nel tempo stesso in cui nasce, svanisce per sempre. Esiste dunque forse uno strumento più adeguato per rappresentare in modo poetico il carattere effimero della nostra esistenza? “Nothing Left” è l’ultimo di una trilogia di successo che la coreografa basilese Tabea Martin dedica a questo tema. Attraverso la danza tutto ciò che non si può esprimere a parole può raggiungere un nuovo livello di comunicazione. Chi conosce l’artista sa bene quanto le sue produzioni possano essere imprevedibili. Le sue coreografie collegano immediatezza e serietà con intelligente senso dello humor e contagiosa giocosità. Lasciatevi dunque sorprendere!

 

Tabea Martin è riuscita a creare un’opera coreica che va letterlamente “sotto la pelle”. Le rappresentazioni al teatro Kaserne di Basilea del 12 e 13 giugno scorsi e a La Chaux-de-Fonds del 16 giugno sono state accolte estremamente bene dal pubblico.

L’opera è realizzata nella cornice di una coproduzione con il Festival della danza Steps e a Poschiavo è presentata in collaborazione con l’associazione riverbero, che ha fatto arrivare questo festival internazionale per la prima volta in Valposchiavo per la sua edizione 2018, con lo spettacolo “Take off!”, che ha letteralmente fatto decollare la danza in Valposchiavo.

 

riverbero.ch

 

 

Spettacolo di danza – “Nothing Left “, Cie Tabea Martin

riverbero, in collaborazione con il Festival della danza Steps

 

Palestre comunali Poschiavo

Sabato 3 luglio ore 20:30

Domenica 4 luglio ore 11:00 e ore 20:30

 

Prevendita biglietti:

- Valposchiavo Turismo, Stazione Poschiavo (n. tel. +41 (0)81 839 00 60)

www.valposchiavo.ch/steps

 

Intero: CHF 25.00

AVS/AI, studenti, disoccupati: CHF 15.00

Bambini e ragazzi fino ai 16 anni: gratuito (età minima consigliata 12 anni)

 

Steps – www.steps.ch

Organizzazione Poschiavo:

riverbero www.riverbero.ch

il capitale amoroso

25 05 2021

Libreria Il Mosaico

"Il capitale amoroso", con Jennifer Guerra e Alessandro Materietti

Appuntamento mercoledì 26 maggio alle ore 18.00 sulla pagina Facebook della Libreria Il Mosaico di Tirano.

 

L'amore può essere qualcosa di diverso dal mieloso termine che imbratta muri e schermi televisivi. Può essere una forza rivoluzionaria capace di capovolgere le logiche che dominano le relazioni sociali attuali, di capovolgere i rapporti di potere e di schiavitù che ci soffocano. Come? Ragioniamone insieme con Jennifer Guerra e con Alessandro Materietti.

"Digito dunque siamo". Come difendersi

19 05 2021

Libreria Il Mosaico

"Digito dunque siamo". Come difendersi dalle illusioni digitali. Con Stefano Scrima, filosofo.

Appuntamento giovedì 20 maggio alle ore 21.00 sulla pagina Facebook della Libreria Il Mosaico di Tirano

Il digitale, a dispetto delle sue promesse, ci sta lentamente e gradualmente "disumanizzando", assorbendo desideri e illusioni d'amore e di stima e restituendoci felicità liofilizzata in "like": già, perché più pensiamo di essere connessi, di empatizzare, di essere partecipi grazie ai media digitali, più in realtà ci stiamo isolando. La rete social ci rimanda un'immagine idealizzata di noi stessi forgiata minuto per minuto da post e commenti (o, viceversa, dalla loro depressiva carenza) e ci fa dimenticare "l'altro" nella sua realtà di soggetto autonomo e libero.


Ne parliamo con Stefano Scrima, filosofo, autore di questo agile manualetto di difesa.

CARICAMENTO...